Nove Anni Fa

Anni fa scrivevo lettere d’amore a pagamento: il fatto che le mie prestazioni fossero saldate in monete d’oro, inutilizzabili in questo mondo, e che il tutto si svolgesse in un’ambientazione fantasy medioevale non diminuiva il mio impegno né la mia ispirazione.

Ogni tanto scrivevo anche per la me stessa virtuale, per quel personaggio costruito con i resti di tante figure letterarie e di cui vestivo quotidianamente gli abiti da guascone al femminile.

Oggi mi manca, tanto.

2003

Oggi cammino su lame di luce
per raggiungere un destino non mio,
fresco e intonso, mai vissuto.

Cammino guardando dritto all’orizzonte,
dove colonne di fumo e lampi abbaglianti
fanno a gare per stupirmi e distrarmi.

Cammino portando con me piccoli sassi tondi,
sottili e chiari come nuvole primaverili.

Ne lascio cadere uno:
tintinna contro una lama più fulgida di altre.

Mi chino appena e lo guardo cadere,
correre verso un centro nascosto.

Cammino ora più leggera,
con un sasso in meno nelle vesti:
ne cadranno altri,
e la leggerezza sarà rinnovata.

Ma non ora.
Ora cammino.

12 thoughts on “Nove Anni Fa

  1. Guardo a quel periodo con sentimenti contrastanti: la tenerezza dell’entusiasmo, della dedizione e la malinconia del tempo che passa e che inevitabilmente ti cambia.
    Però sono ricordi preziosi e sorrisi sinceri.

  2. Pingback: Tips on Writing | ToWriteDown

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *