Scavi Archeologici

COME SVILUPPARE IL PROPRIO IO CREATIVO: ALLENAMENTI #32 Scavi archeologici

 

Pillola d’estate numero quattro, interamente dedicata a disseppellire parti di noi che abbiamo in qualche modo ricacciato in profondità, ricoperte da strati di abitudini, esperienze, regole imposte e impostate.

Un esercizio per riconoscere quello che è mancato nel passato e per riprenderlo.

E un esercizio per dare atto a quanto di positivo c’è stato, per gettare le fondamenta sulle quali costruire il presente.Scavi archelogici: quello che mi è mancato nel passato

(frasi da completare)

  1. Da bambino ho perso l’opportunità di
  2. Da bambino mi è mancato
  3. Da bambino avrei potuto usare
  4. Da bambino sognavo di essere
  5. Da bambino volevo
  6. Nella mia casa non c’era mia abbastanza
  7. Da bambino avevo bisogno di più
  8. Mi dispiace di non rivedere più
  9. Per anni ho ripensato con nostalgia a
  10. Mi rammarico per la perdita di

 

Scavi archeologici: un inventario di quanto di buono ho avuto (e c’è tuttora)

(frasi da completare)

  1. Ho un amico leale in
  2. Una cosa che mi paice della mia città è
  3. Penso di avere un bel
  4. Le pagine del mattino mi hanno mostrato che posso
  5. Mi sto interessando sempre più a
  6. Ho l’impressione che il mio/la mia …. stia migliorando
  7. Il mio artista sta cominciando a fare più attenzione a
  8. la cura verso me stesso è
  9. Mi sento più
  10. Probabilmente la mia creatività

***

Se vi interessa seguire il mio personale percorso nato dalla lettura di La via dell’artista vi rimando a questa pagina, dove potete trovare tutti gli articoli che ho scritto sull’argomento: consultandoli, potete ripercorrere la via fin dall’inizio. E farla vostra.

Nei prossimi lunedì continuerò a parlare di esercizi di creatività, magari dei miei, così, per tirarvi un po’ su il morale.

3 thoughts on “Scavi Archeologici

  1. Pingback: Volevo fare l’Esploratrice | ToWriteDown

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *