Lettori si Diventa

UN’INIZIATIVA SALANI PER PICCOLI LETTORI

Lettori si diventa

 

Roald Dahl, l’autore de’ La fabbrica di cioccolato, aveva un chiodo fisso:

Se riesci a fare innamorare i bambini di un libro, o due, o tre, cominceranno a pensare che leggere è un divertimento. Così, forse, da grandi diventeranno dei lettori. E leggere è uno dei piaceri e uno degli strumenti più grandi della nostra vita.

Come non essere pienamente d’accordo? Come non condividere, da genitore, da educatore, da adulto, questo chiodo fisso?

Peccato che condividere non sia sinonimo di agire, non sempre comunque. Fortuna allora che ogni tanto ci sia un gancio in mezzo al cielo che ci porta in questa direzione: come Lettori si diventa, l’iniziativa lanciata in questi giorni da Salani Editore, un’iniziativa fatta apposta per appassionare i bambini alla lettura.

Con Lettori si diventa Salani ha progettato una serie di iniziative editoriali e di eventi finalizzati a promuovere la lettura tra i bambini ed i ragazzi, con la consapevolezza che l’amore per la lettura è condizionato sia dai libri che si incontrano sia da come avviene questo incontro, in quale ambito e con quali premesse: perché sappiamo che, se imposta come un obbligo, la lettura viene percepita come uno dei tanti doveri, trasformando una possibile amata compagna di viaggio in un impegno che non si vede l’ora di abbandonare.

Il progetto Lettori si diventa è stato presentato un paio di settimane fa in un convegno presso l’Università Cattolica di Milano: i temi trattati sono stati la promozione della lettura tra i giovani, il ruolo della famiglia e della scuola nella formazione dei lettori, quali sono i luoghi più idonei per favorire l’attaccamento alla lettura e l’individuazione di esperienze virtuose da riprodurre.

Salani ha poi messo in promozione fino al prossimo 28 novembre 12 titoli per l’infanzia scelti tra quelli non solo più noti, ma anche più adatti a fare emergere e rafforzare l’amore per la lettura, l’attaccamento alla lettura che crea nuovi lettori.

In più, la casa editrice milanese ha realizzato un bellissimo gioco da tavola ispirato a questi 12 titoli, scaricabile gratuitamente dal sito Salani: il gioco è composto da un tabellone, da 960 domande e da un manuale d’istruzione. Un gioco che è nato per essere fatto a squadre in classe, coinvolgendo studenti ed insegnanti.
 
Infine, sempre nell’ambito del progetto Lettori di diventa, Salani si mette a disposizione degli insegnanti, considerati con ragione tra i soggetti principali coinvolti nel processo di attaccamento alla lettura: gli insegnanti possono rivolgersi alla casa editrice per organizzare nelle scuole letture ad alta voce dei volumi che compongono la collana Lettori si diventa. Per i docenti che vogliono iscriversi alle iniziative è a disposizione una mail dedicata: scuola@salani.it

Ecco i 12 titoli proposti da Salani in promozione:

Roald Dahl, La fabbrica di cioccolato

 
Luis Sepúlveda, Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare

Astrid Lindgren, Pippi Calzelunghe

Daniel Pennac, L’occhio del lupo

Jostein Gaarder, C’è nessuno?

David Almond, Skellig

Roddy Doyle, Il trattamento ridarelli
Silvana Gandolfi, L’isola del tempo perso
Jacqueline Kelly, L’evoluzione di Calpurnia
Paul Van Loon, L’autobus del brivido

Michael Ende, La storia infinita
 
Uri Orlev, L’isola in via degli uccelli

 
Una piccola postilla finale a cui tengo molto: ho scritto questo post di mia iniziativa, senza alcuna intenzione di rendere un servizio di promozione alla casa editrice coinvolta. Insomma, questo non è un post sponsorizzato, d’altronde non ci sono post sponsorizzati su ToWriteDown.
 
Salani sta facendo a mio avviso un’operazione importante, utile, di cui si sente il bisogno: lo sentono le famiglie e lo avverte la scuola.
 
Creare lettori non è un gioco, ma farlo diventare tale può essere d’aiuto, può mettere un tassello in più per favorire quel processo che io in altre occasioni ho definito di attachment reading.
 
Spero sia solo l’inizio e che altri editori partecipino, con iniziative simili, alla causa.

6 thoughts on “Lettori si Diventa

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *