I come Inventario

IL MIO BOOKCITY MILANO: mostre, libri, laboratori

Inventario di Emme Edizioni Milano due storie di Italo Calvino

 

Lo scorso anno il BookCity Milano è stato mio: avevo scavato tempo ed energie per dedicarmi in quelli che sono stati quattro giorni di eventi editoriali davvero intensi e preziosi. Incontri con gli autori, convegni, piccoli reading, vendite straordinarie, rappresentazioni teatrali dedicare. Ecco, avevo fatto tutto il desiderato.

Quest’anno no: quest’anno ho preferito selezionare. Un po’ perché il tempo e le energie sono decisamente meno, un po’ per via di una promessa che ho fatto a me stessa di recente: sopraffatta da una quantità di interessi e di informazioni, la necessità di scegliere e di concentrare è diventata urgente. E io mi sto impegnando ad assecondarla.

Quindi, concentrazione di tempo e forze in due direzioni: da una parte ho cercato di focalizzarmi su attività inerenti la scrittura, la mia principale passione, dall’altra ho privilegiato iniziative collegate all’editoria per l’infanzia, per coinvolgere mio figlio.

Sono stata fortunata, ho soddisfatto entrambi gli ambiti, a partire dall’esperienza di Inventario, fra le parole e le immagini, una mostra dedicata ai vent’anni di storia della casa editrice milanese Emme Edizioni.

Grazie a questa mostra e ai laboratori annessi, il mio bimbo ha realizzato il suo primo libro. E lui, devo averlo già scritto, ci tiene.

Inventario di Emme Edizioni Milano libri in mostra

Inventario di Emme Edizioni Milano libri di Leo Lionni

Inventario di Emme Edizioni Milano libri di Bruno Munari

La Emme Edizioni rappresenta un esperimento unico e all’avanguardia nella storia dell’editoria italiana: merito di Rosellina Archinto che la fondò a Milano nel 1966 dopo un’esperienza statunitense dalla quale maturò l’idea di realizzare libri per bambini dai contenuti innovativi, libri come veri e propri progetti di letteratura alta, realizzati con attenzione e cura non inferiori a quelle usate nella produzione per adulti.

Curatissima la ricerca dell’immagine a cui veniva accostata un’attenta selezione dei testi più adatti: questa attività fruttò 800 titoli in quasi 20 anni.

La mostra, allestita a Palazzo Reale, in Piazza Duomo a Milano, permette di conoscere un centinaio di lavori, storie tutte attuali e bellissime.

Inventario di Emme Edizioni Milano libri di Beatrix Potter

Inventario di Emme Edizioni Milano Piccolo blu e piccolo giallo di Leo LionniLa mostra permette ai piccoli visitatori di scoprire a tutto tondo il mondo delle storie, di quell’alchimia che nasce da parole e immagini: le sale sono allestite in modo tale da consentire ai piccoli di sfogliare gli albi illustrati e, grazie ai laboratori organizzati da Anna Pisapia e Francesca Archinto, di assistere a coinvolgenti letture animate e di costruire, a fine percorso, il proprio libro.

Inventario di Emme Edizioni Milano Pietro legge Nel paese dei mostri selvaggi

Inventario di Emme Edizioni Milano letture

Inventario…ma cosa significa Inventario?

Inventario come raccolta, collezione, elencazione dei beni di uno stesso tipo: inventario anche come creazione fantastica, come invenzione che diventa narrazione e trova spazio su carta, con immagini e parole.

Inventario di Emme Edizioni Milano Anna Pisapia Francesca Archinto

Inventario di Emme Edizioni Milano lettura animata

I nostri libri per bambini si basano prevalentemente sull’immagine, poiché il pensiero dei bambini è soprattutto visivo: in essi l’aspetto grafico, l’originalità del segno, il colore, la fantasia, l’alternarsi del reale e magico intendono corrispondere ai bisogni più profondi del mondo infantile.

Questo il pensiero di Rosellina Archinto: le sue parole, grazie alle attività della Emme Edizioni, si sono tradotte nei titoli di libri che hanno fatto la storia della letteratura per l’infanzia del nostro Paese.

 Inventario di Emme Edizioni Milano materiali per il laboratorio

Inventario di Emme Edizioni Milano laboratorio per costruire un libro

Inventario di Emme Edizioni Milano il libro costruito da Pietro

Qui sopra il libro realizzato da Pietro: per ora contiene solo illustrazioni, ottenute utilizzando non solo pastelli colorati, ma anche materiali strappati o ritagliati e poi incollati.

Un lavoro ancora a metà, come mi ha fatto notare l’autore: mancano le parole e sarà nostro compito, nei prossimi giorni, trovare quelle adatte e scriverle.

Segnalo in calce alcuni interessanti articoli presenti in rete che parlano di questa bella mostra e dei laboratori annessi.

Inventario resta aperta al pubblico fino a domenica prossima, 1° dicembre. Se siete a Milano, fatevi un regalo, visitatela.

 

6 thoughts on “I come Inventario

    • Io e il bimbo ci siamo divertiti tantissimo e, ovviamente, ce ne siamo andati con tantissimi libri.
      Ora dovremo lavorare ai nostri autoprodotti. A tal proposito verrò a breve a sbirciare le vostre esperienze, che mi sembrano molto interessanti 🙂

  1. Sarebbe bello, alla fine, che tutte le mamme e i papà che hanno partecipato, mi riferisco in particolare ai blogger (visto che sono più pratici a diffondere in rete i risultati), facessero un inventario di tutti i libri fatti dai bambini alla mostra. Una mostra virtuale, un inventario di invenzioni… grazie per il bel post, ciao Anna.

  2. Pingback: Buon viaggio, Piccolino! | ToWriteDown

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *