L’Amico del Piccolo Tirannosauro (e di tutti gli Altri)

WALKING WITH DINOSAURS

Recensione L'amico del piccolo tirannosauro Babalibri

Se devo riassumere la mia vita familiare di questo 2013 che sta per finire, se devo parlare del mio quotidiano come mamma di un quattrenne in piena evoluzione, convinto di star sempre per trasformarsi, giusto da un momento all’altro, in un supereroe o in un cavaliere nero o in qualcosa che nemmeno lui sa, ecco, dovrei proprio finire l’anno scrivendo sul tema draghi e dinosauri sono i miei migliori amici.

Già da gennaio la casa era invasa da draghi e dinosauri di diverse fattezze e dimensioni, a marzo abbiamo assistito allo spettacolo Walking with dinosaurs, che ha offerto una iniezione stroboscopica alla già vivace immaginazione di mio figlio, e con l’estate abbiamo aggiunto animali preistorici marini e volanti, così, per non farci mancare niente.

E lungo tutto l’anno, preso, abbandonato e ripreso, come si fa con un buon compagno di giochi, ci ha accompagnato questo bellissimo illustrato di Babalibri, L’amico del piccolo tirannosauro.

L’amico del piccolo tirannosauro è una storia di pazienza, tolleranza e amicizia.

C’era una volta un piccolo tirannosauro che non aveva amici perché se li era mangiati tutti. Un bel giorno arriva nella sua foresta un topo, tale Mollo, un tipo strano che dice di avere un pessimo sapore se solo si mette in testa di averlo e che si aggira con una cucina portatile in grado di produrre torte che fanno invidia ad ogni panettone milanese in circolazione in questo periodo.

Mollo rassicura il piccolo tirannosauro: basteranno pochi giorni e diventeranno amici. Grazie al suo cattivo sapore, alle ricette di dolci deliziosi e a un piccolo stratagemma, il topo Mollo gli insegnerà la pazienza, la tolleranza e il senso profondo dell’amicizia.

La lettura di questo illustrato offre ai piccoli lettori diversi spunti di riflessione che vi suggerisco di lasciare sviluppare liberamente: potreste avere bellissime sorprese.

Come quelle che ogni tanto mi regala Pietro che conosce oramai il testo a memoria ma che infarcisce il racconto di tenerezza e parole dolci: quelle che, in fondo, due amici (anche se uno dei due è un dinosauro) sanno scambiarsi.

A marzo, dicevo, abbiamo assistito a Walking with dinosaurs, uno spettacolo davvero straordinario che consiglio di vedere con tutta la famiglia: infatti, sia io che il padre di Pietro non siamo impazziti, come invece era nelle previsioni, e ci siamo goduti una serata a spasso tra Mesozoico, Giurassico, Cretaceo.

Detto così non è coinvolgente, per cui lascio parlare qualche fotografia scattata a Milano durante lo spettacolo:

Branchiosauri curiosi

Branchiosauro Walking With Dinosaurs Milano

Due branchiosauri a Walking With Dinosaurs Milano

Velociraptor a Walking With Dinosaurs Milano

Euoplocephalus e piccolo Tirannosaurus

Pterosauro in volo Walking With Dinosaurs

Flora cretacica a Walking With Dinosaurs  Milano

Stegosauro Walking With Dinosaurs Milano

Tirannorex a Walking With Dinosaurs Milano

Tirannorex con il suo cucciolo

Walking with dinosaurs è anche un film in 3D: arriverà in Italia a fine gennaio, precisamente il 23 gennaio, con il titolo A spasso con i dinosauri: ambientato settanta milioni di anni fa, al tempo in cui i dinosauri dominavano la Terra, il film segue le vicende del piccolo Patchi.

Patchi perde il padre e, con il fratello maggiore e una giovane amica, impara presto a destreggiarsi in un mondo selvaggio e imprevedibile, affrontando alcuni tra i predatori più pericolosi: è l’avventura della vita, nella quale il giovane dinosauro dimostra di essere non poco coraggioso.

Il trailer italiano è visualizzabile qui: noi stiamo aspettando il nuovo anno anche per questo, ovviamente.

3 thoughts on “L’Amico del Piccolo Tirannosauro (e di tutti gli Altri)

  1. Dinosauri e draghi sono i migliori amici dei bambini come i diamanti lo sono delle ragazze, bisogna rassegnarsi! Che sia un bellissimo 2014 per te, per il tuo bimbo e per tutta la famiglia, mostri permettendo 😉

  2. Pingback: Cosa fanno i dinosauri quando è ora di dormire? | MammaMoglieDonna

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *