Forte come un Orso

Forte come un orso

In questa giornata di fretta e di cose da finire e di malinconia per il mio mese preferito che se ne va (senza neppure la consolazione di un giorno in più) voglio almeno uno spiraglio di bellezza e di fantasia, una finestra fatta di piccole cose da pensare e da fare con il mio bambino.

Per questo ho programmato fin da ora di chiudere la giornata, la settimana lavorativa e il mio mese preferito con un libro che leggerò stasera a Pietro, il mio bambino, quello che sa inventare storie per sé e per me e che ama ascoltarne sempre di nuove.

Il libro di stasera è un illustrato di Topipittori, Forte come un orso, dell’autrice tedesca Katrin Stangl.

L’idea che sta alla base del libro è antica come l’arte della narrazione ai piccoli: quella di raccontare l’uomo confrontandolo con il regno animale, usando similitudini fatte di parole e di immagini, cercando di trovare somiglianze e differenze, vizi e virtù che accomunano l’uomo agli animali.

E’ un modo di raccontare, di spiegare le cose, molto vicino al sentire dei bambini, e per questo funzionale a una narrazione che va a intercettare e ad approfondire le sfumature dei singoli.

Sfogliando questo bell’illustrato di Topipittori, si scopre che si può essere forte come un orso, grosso come un elefante, timido come un cerbiatto, selvaggio come una tigre, lento come una lumaca, libero come un uccello, svelto come una donnola…restando, alla fine, sempre se stessi.

Perché ci sono tanti modi di essere bambino e bambina, tante angolazioni da cui guardarsi, tante immagini in cui riconoscersi: e farlo attraverso gli occhi di animali che descrivono se stessi rende tutto giocoso, tutto più a portata di divertimento. Tutto più facile da avvicinare per capire come si è e anche per desiderare di essere altro.

In attesa della nostra lettura serale, vi lascio con alcune illustrazioni tratte da Forte come un orso che mi ricordano, nei tratti e nei colori, quelle di Blex Bolex, l’autore di Stagioni e di Gente.

Grosso come un elefante

libri illustrati di Topipittori

Con questo post partecipo all’iniziativa il Venerdì del libro, che vi invito a conoscere e a condividere.

9 thoughts on “Forte come un Orso

  1. “Perché ci sono tanti modi di essere bambino e bambina” e in questo periodo abbiamo tanto bisogno di pensare e credere che sia così (la terza elementare è come le cascate del niagara… travolgente…) p.s. ma il tuo racconto è leggibile solo da chi ha un accoutn facebook?

    • Ciao Monica,
      ti auguro di superare le cascate e di saperne vedere anche la maestosa bellezza 😉
      Per quanto riguarda il mio racconto, il concorso dovrebbe chiudersi oggi quindi nel week end penso di pubblicarlo anche qui sul blog, così sarà leggibile da chiunque.

  2. Bella proposta, Grazia. Mi potrebbe risultare utile per mio figlio e la sua discalculia che lo fa sentire diverso….
    Intanto cerco in biblio,
    ale

  3. Pingback: Venerdi' del libro: Mamma, la scuola! Daniela Poggi |

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *