Yoga, Mamma?

Yoga mamma

Da quasi un anno, ogni mercoledì e ogni giovedì faccio un’ora di yoga con una istruttrice fantastica; e anche il resto della settimana, da sola, se me ne ricordo, se ne ho voglia, se trovo almeno venti minuti per me, stendo il tappetino e pratico.

Pietro è così affascinato dal vedere sula madre fare qualcosa di diverso dal leggere e dallo scrivere che un giorno ha cominciato a prendere appunti su postit gialli: uno l’ho fotografato, eccolo là in alto. Non so perché, ma per lui il mio giorno di yoga è il martedì.

Ogni tanto si infila sotto di me a ripetere l’esercizio: il cane a testa in giù, il ponte – oppure mi sostiene nella candela e nell’aratro. E’ il mio piccolo aiutante, anche in questo.

A inizio anno dello yoga scrivevo: non sono capace di praticare, eppure mi sembra l’unica attività fisica che fino ad ora mi ha fatto veramente bene. 

E’ proprio così, con yoga ho trovato finalmente un’attività svuota testa: mi obbliga a rimanere concentrata sul mio corpo, sull’ora e sull’adesso, sulla tensione che il mio corpo assume nella posizione e mentre resto lì, concentrata, la mia mente si rilassa del tutto.

Io sono indubbiamente una persona che pensa troppo, che pensa praticamente sempre – e questa era una cosa che manco sapevo di me. Avevo, ora lo so, un disperato bisogno di smettere di pensare. Mi avevano detto: vai in bici, corri. Ma queste attività le conosco da tempo, so benissimo che al posto di svuotarti la testa te la riempiono di idee, di pensieri.

Con lo yoga finalmente non penso, per lo meno, non per l’ora o per i venti minuti di pratica. In più, mi aiuta a sentirmi sicura di me, forte.

E caspita se ho bisogno di sentirmi forte, io.

3 thoughts on “Yoga, Mamma?

  1. grazie Grazia, a me ad esempio aiuta tantissimo il qi gong per gli stessi motivi che hai detto tu con lo yoga. Ho sempre considerato il qi gong come una forma di psicoterapia corporea … tu SEI forte 🙂

  2. Io ho praticato anni fa, ma facevo molta fatica. Non riuscivo più di tanto a lasciare andare, anzi! Così finiva che pensavo (anche io penso sempre) anche in quei momenti. Buon we

  3. Meraviglioso lo yoga apre il corpo per arrivare alla mente e cambiarla. Cambiamenti sottili, che avvengono pian piano e poi quando non puoi praticarlo, senti l’astinenza, eccome. Le infinite possibilità. Brava. Ti invidio solo un pochino, ma spero di tornare anch’io a praticare. Senza yoga non avrei partorito come ho fatto.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *