Regala un Libro per Natale

DICEMBRE, SOLO COSE BELLE #21

20141221-233142.jpg

Anche quest’anno ho partecipato all’iniziativa Regala un libro per Natale, ideato e organizzato da Federica di MammaMoglieDonna con Floriana di MammaCreativa: un giro di giostra tra mamme per regalare l’una all’altra libri per bambini.

E’ vero, i veri destinatari dei doni sono i figli, ma chi si diverte in questa iniziativa sono soprattutto le mamme: si fanno nuove amicizie, ci si scambiano le esperienze e si viene a conoscenza di nuovi titoli della letteratura per l’infanzia.

Quest’anno il nostro dono è stato impacchettato e spedito a Davide. Continue reading

A chi stavo telefonando

DICEMBRE, SOLO COSE BELLE #7

Telefoni

 

Qualche giorno fa mio cugino mi ha mandato su whatsapp un po’ di foto: cioè, ha fotografato delle foto che aveva trovato e che stava cercando di sistemare, e me le ha mandate. Whatsapp serve anche a questo.

Foto vecchissime. Di me, di lui, di mia sorella, dei miei nonni, dei miei zii, dei miei genitori. Foto di cent’anni fa, con oggetti di cent’anni fa come questo telefono della Sip a rotella in due sfumature di grigio topo e quel filo poco cordless.

Chissà chi stavo chiamando. Era un dicembre, era un giorno poco dopo Natale, di cui io portavo addosso ancora il colore.

Quanto pagherei per sapere a chi stavo telefonando.

***

Sì, lo so, è incredibile sta cosa che sono già arrivata a sette cose belle a dicembre: arrivare a trentuno non sarà facile, ma me lo sono ripromesso e vorrei farcela.

Tutto è partito da qui, per chi volesse capire.

#3cosebelle

Le tre navi.jpg

Di quante cose belle è formata una giornata?

Nelle mie a volte riesco a contarne talmente tante da riempire pagine e pagine, così tante che riesco a conservarle per i periodi di magra, quelli in cui riuscire a raggranellarne anche solo tre, di cose belle, sembra una piccola impresa.

Ecco perché quando ho scoperto l’hashtag #3cosebelle ho pensato che non potevo lasciarmi sfuggire l’occasione per ricordare a me stessa, ogni sera, le tre cose belle che avevo ricevuto in regalo. Giorno per giorno. Continue reading

Circle of Friends

COME SVILUPPARE IL PROPRIO IO CREATIVO: ALLENAMENTI #14

Dolls Bambole Amiche per la Pelle

Dopo l’esperimento dell’esercizio condiviso che ha fruttato i racconti che potete leggere qui e qui,  penso possa essere interessante fare una piccola riflessione sull’importanza della condivisione.

Julia Cameron dedica un’appendice del suo volume, La via dell’artista, proprio a come sviluppare un circolo, un gruppo di persone che seguono insieme il percorso di recupero creativo tracciato da La via e si sostengono a vicenda in un’atmosfera di fiducia e di protezione.

Continue reading

Gli Esercizi degli Altri

COME SVILUPPARE IL PROPRIO IO CREATIVO: ALLENAMENTI #12

Gatto rosso sotto le coperte

Da venerdì sera sono messa ko dall’influenza stagionale: sono una specie di catorcio ambulante che vagola per casa tra letto e divano.

Per fortuna non ho infettato gli altri membri della famiglia, almeno sinora, e mi concedo il lusso di fare l’ammalata.

Ho avuto la conferma che con la febbre alta non riesco in alcun modo a scrivere – quello che sto facendo ora è più inanellare parole l’una dietro l’altra con la speranza che alla fine abbiano un senso compiuto.

Per contro, mi riesce benissimo leggere: da sabato mattina ho concluso la lettura di quattro romanzi.

Insomma, il mio personale appuntamento con Dammi tre parole non è riuscito, ma sono molto felice di potere ospitare qui gli esercizi degli altri. Continue reading

Second Life

COME SVILUPPARE IL PROPRIO IO CREATIVO: ALLENAMENTI #3

Second Life 

 

Uno degli esercizi che ho trovato più piacevoli e divertenti anche da rinnovare lungo tutta la via dell’artista è quello che Julia Cameron chiama vite immaginarie.

Basta rispondere sinceramente a una domanda: se aveste a disposizione altre cinque vite che cosa fareste in ognuna di esse?

Un altro esercizio da affrontare in modo quasi istintivo, senza essere troppo cerebrali, ammettendo con se stessi quella che davvero è la vita che attrae di più, al di là di inibizioni culturali e pregiudizi.

E dopo la parte migliore: scegliere una di queste vite e, per una settimana intera, provare a viverla! Fa sorridere? Sì, fa sorridere: ma regala tantissima energia positiva e fiducia in se stessi.

Oggi non vi racconto la mia esperienza diretta con le vite immaginate: lascio invece la parola ad una blogger che ha già percorso parte della via dell’artista e che proprio grazie a questo piccolo esercizio ha cominciato ad esercitare un suo prezioso talento.

Continue reading

Viaggio in Giappone

Gallery

This gallery contains 27 photos.

GUEST POST DI GUIDO ALLA SCOPERTA DI UN’ALTRA CULTURA   Quando ho parlato a Guido della mia intenzione di creare un Manifesto per riprendersi la cultura ho evidenziato che non potevo tralasciare di parlare delle differenze culturali tra i popoli. … Continue reading

In libreria da domani Una mano piena di nuvole

GUEST POST PER LA RECENSIONE DEL LIBRO DI JENNY WINGFIELD

The Homecoming of Samuel Lake

Ieri ho ricevuto una mail che si apre in un modo delizioso. Ve la trascrivo pari pari:

Ciao Grazia,

mannaggia a te che sei riuscita anche a farmi scrivere una recensione… ho messo un paio di foto, ma non mi sembrano eccezionali.

Domani esce in Italia Una mano piena di nuvole, quel The Homecoming of Samuel Lake che ha spopolato negli States e di cui ho parlato in questo articolo.

Oggi ho qui la recensione per voi. Grazie Stefano! Continue reading

Altre Scuole. Scuola Rinnovata di Milano

GUEST POST PER CONTINUARE A PARLARE DI PEDAGOGIA ALTERNATIVA

 Scuola Rinnovata

Ho chiesto alcuni giorni fa a Tamara (che avete già conosciuto in questa occasione) di scrivere per ToWriteDown un articolo dedicato alla Scuola Rinnovata di Milano.

Inizio quindi questa nuova settimana lasciando la parola a Tamara che con un’analisi accurata permette di capire l’esperienza della Rinnovata e il metodo Pizzigoni, approcci educativi di grande attualità.

L’iniziativa si inserisce nel contesto di approfondimento delle pedagogie alternative iniziato con la presentazione di questo evento, a cui ha fatto seguito un successivo articolo, alla ricerca di Altre scuole. Continue reading