Due Campi da coltivare

Il contributo di Fabio Ballabio al Manifesto per riprendersi la cultura

Campo di grano con volo di corvi di Vincent Van Gogh

Inizio oggi a pubblicare i contributi all’iniziativa del mese di marzo, il Manifesto per riprendersi la cultura: lo faccio con un articolo di Fabio Ballabio, noto ebraista autore di diverse pubblicazioni che ha a cuore il tema dell’interculturalità.

Ed è proprio da questo punto di vista, quello dell’intercultura e della multicultura, che Ballabio suggerisce di porsi per riprendersi la cultura e mettere un altro mattoncino al nostro Manifesto.

Domani si prosegue con i contributi (altri mattoncini!) dei blogger. Continue reading

A proposito di scienza

Hubert Curien 

Stavo leggendo i commenti all’articolo dedicato alla contrapposizione(forzata, apparente, involontaria, inconciliabile?) tra cultura umanistica e cultura scientifica e mi sono ritrovata a pensare al retro di un volume visto in libreria tempo fa.

Non l’ho ancora acquistato, ma per non dimenticarlo l’ho fotografato! Continue reading

Cultura umanistica vs. Cultura scientifica?

IL NOSTRO MANIFESTO PER RIPRENDERCI LA CULTURACultura umanistica vs. Cultura scientifica

 

 

Giovedì scorso con questo articolo ho invitato tutti a partecipare alla realizzazione di un Manifesto per riprenderci la cultura: in questa settimana sono stati diversi i contributi che mi sono arrivati (con vari mezzi: da Twitter alle mail ai post dedicati su altri blog).

Mi sono proposta ogni giovedì di raccogliere i contributi giunti al fine di fare il punto e sintetizzare per quanto possibile i diversi pensieri che emergono; e, soprattutto, di tornare a stimolare la riflessione.

Voglio fare oggi alcune considerazioni su una dicotomia che molti di noi si portano addosso dalle scuole dell’obbligo.

Continue reading

Riprendersi la Cultura. Quella che vogliamo Noi.

IL MANIFESTO DA CREARE INSIEME NEL MESE DI MARZO

Riprendersi la Cultura_sxc.hu

 

Voglio dedicare questo mese alla creazione di un Manifesto per riprenderci la cultura: quella che vogliamo noi, quella che ci fa stare bene, quella da lasciare a chi verrà dopo.

E non voglio assolutamente farlo da sola.

Continue reading