Il Libro di Tutte le Cose

DICEMBRE, SOLO COSE BELLE #14

Il libro di tutte le cose

 

Quest’anno abbiamo non uno ma ben due calendari dell’avvento.

Uno è appeso in cucina: lo abbiamo realizzato con i sacchettini dell’Ikea. Sulla parete, disegnano un albero di Natale. I sacchettini li riempiono, uno alla volta, gli elfi, i mitici aiutanti di Babbo Natale che, per dimensioni e ruolo, possono portare solo regali piccoli: dolci, figurine, pastelli, pupazzetti. Cose così.

L’altro è nella camera di Pietro, lo abbiamo preso al nostro negozio di giochi preferito: è un borgo di cartone con le finestrelle da aprire. Un classico, insomma.

Poi ci sono bellissime storie che ci raccontiamo e che, come i calendari, fanno scorrere il tempo che porta verso il Natale. Non sempre sono storie per bambini, o meglio, per bambini piccoli: alcune sono storie per bambini un po’ più grandi ma che suscitano l’interesse di mio figlio e a cui, quindi, le racconto comunque.

Una di queste storie è contenuta ne Il libro di tutte le cose di Kujier Guus. Continue reading

Esco così mi Perdo

DICEMBRE, SOLO COSE BELLE #3

Esco così mi perdo

 

A volte non serve uscire per perdersi: basta aprire un libro, metterselo sulle gambe e affondarci dentro con tutta la mente e con tutte le intenzioni.

Se il libro è un illustrato per l’infanzia e si ha un bambino sottomano con cui condividerlo, la perdizione può essere totale.

Mi è capitato di recente con Pietro, mio figlio, cinque anni e mezzo di curiosa e solare vitalità. Il libro è Esco così mi perdo, delle Edizioni Corsare: vi racconto il nostro piano di fuga. Continue reading

Undici Tweet da Favola

E’ GIÀ TEMPO DI PREMIO ANDERSEN 2013

Undici tweet da favola
A fine marzo ho partecipato a un’iniziativa collegata al Premio Andersen, il maggior riconoscimento italiano per i libri destinati ai bambini e ai ragazzi che seleziona ogni anno le migliori opere con un occhio di riguardo per innovazione e originalità.
Tweet da favola è nata come iniziativa collaterale del premio per realizzare mini favole da 140 caratteri, giusto quelli che compongono la lunghezza massima di un cinguettio su Twitter. E proprio su Twitter era possibile veicolare questi Tweet da favola, identificati grazie all’hashtag #hca13.
Oggi ho scoperto che nessuna delle mie 11 mini favole è stata selezionata dalla giuria per la finalissima che svolge in questi giorni: peccato.
Io comunque alle mie mini favole mi sono affezionata e ho deciso di proporle qui: da archiviare, se lo volete, con l’etichetta cose utili non solo per la buonanotte, ma per ritrovare piccoli frammenti di sogno e di speranza per qualsiasi momento della giornata.

La Città e il Drago di Gek Tessaro

DEI DIVERSI MODI DI LEGGERE UN LIBRO ILLUSTRATO

La città e il drago Gek Tessaro Recensione libro illustrato

 

I libri illustrati hanno mille vite: nascono per i piccoli, crescono con i ragazzi e tengono compagnia anche ai grandi.

Sono fatti per essere letti o solo visti, toccati, assaggiati, aperti e chiusi: sono da sfogliare velocemente e da osservare con attenzione. Di certo c’è che non sono fatti per essere ignorati.

E i modi per narrare le storie che contengono sono tanti quanti sono i bambini del mondo.

Conoscete le storie di Gek Tessaro? Sono tante, tutte bellissime: e si possono raccontare in tanti modi.

Non ci credete? Ve lo faccio spiegare direttamente da Gek…

Continue reading

Favole e Zodiaco

ALL’ANDERSEN FESTIVAL 2012

 

Si è chiuso domenica sera a Sestri Levante l’edizione 2012 dell’Andersen Festival, la manifestazione che segue il Premio Andersen e che consiste in una vera e propria maratona di lettura che vede coinvolti personaggi dello spettacolo e della cultura italiana, ma anche aspiranti poeti e narratori.

L’iniziativa si svolge ogni anno a inizi giugno a Sestri Levante, nella cornice quasi fiabesca della Baia del Silenzio: domenica scorsa, nell’ultima serata, è stato ospite Marco Pesatori, noto astrologo, che ha ben pensato di presentare una originale combinazione di favole di Andersen e astrologia.

Ecco quindi gli abbinamenti, con una piccola avvertenza: mentre le fiabe sono state indicate segno per segno da Pesatori, la spiegazione è mia. Non vogliatemene, oggi mi sono divertita così. Funziona? Continue reading