Parlami, dimmi qualcosa (Manlio Cancogni)

RIFLESSIONI SULL’AMORE CONIUGALE

Review Libro Parlami, dimmi qualcosa di Manlio Cancogni

Un paio di mesi fa ho ho scritto e pubblicato un racconto, Dove vivi tu, ispirato all’esercizio delle tre parole, quelle da associare liberamente: niente più di un gioco, di quelli che aiutano a liberare le idee e, talvolta, i personaggi.

Ecco, i personaggi: il mio gioco me ne ha fatti incontrare due interessanti, Piero ed Elsa, anziani coniugi che vivono in un appartamento, sito in viale Monza, con due ingressi che li separa e un giardino interno che li unisce.

Piero ed Elsa sono la versione anziana e disillusa di Luca ed Alba, due personaggi che mi trascino dietro da una quindicina di anni con affetto ed ostinazione: loro, che vivono in una casa di campagna isolata, con un unico ingresso e con un giardino esterno, sono il mio esperimento di scrittura attorno ad uno dei temi che maggiormente mi interessa, quello dei rapporti coniugali.

E sono anche la mia personalissima versione di Manlio (perché è lui, no? l’alter ego dello scrittore), voce narrante del romanzo, e di Sara, la moglie incomprensibile ed incompresa, del bellissimo Parlami, dimmi qualcosa.

Questo romanzo l’ho conosciuto dopo avere scritto Dove vivi tu: e per avermelo segnalato, ringrazio di cuore Sara Durantini.

Continue reading

Contro i Papà

PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI ANTONIO POLITO

Recensione Libro di Antonio Polito Contro i papà edito da Rizzoli

Contro i papà. Come noi italiani abbiamo rovinato i nostri figli è un libro che sta facendo discutere: lo ha scritto un giornalista de’ Il Corriere della sera, Antonio Polito, dopo il grande interesse suscitato da un suo articolo su educazione, figli e genitori apparso quasi un anno fa (esattamente il 31 gennaio 2012) sul quotidiano milanese.

Come da lui stesso rivelato, l’articolo Perché proteggiamo (troppo) i nostri figli è stato il suo scritto finora di maggior successo, che ha provocato un lungo dibattito sul sito del Corsera, ma anche telefonate, mail, contatti: da qui al libro il passo è stato breve.

Poiché un libro che cavalca un’onda non mi interessa, se poi lo fa in un’ottica che sembra etichettatabile come appartenente a un certo tipo di classe sociale mi infastidisce, inizialmente ho lasciato perdere.

Poi ho trovato sul web due articoli, questo (interessanti anche i commenti) e questo, mi sono arresa e sono andata alla presentazione del libro al Centro Culturale di Milano. Continue reading

Dizionario delle Cose Perdute

LA PLAYLIST DEL PASSATO COMPOSTA DA FRANCESCO GUCCINI

Dizionario delle cose perdute Guccini

 

Sono cresciuta fra la Via Emilia e il West, devo averlo già raccontato.

E nel mio repertorio di musica di piccola donna c’è anche lui, Francesco Guccini. Che non è solo cantante, io perchè canto so imbarcare, io falso, io vero, io genio, io cretino: è cantastorie, e pertanto anche scrittore.

Tra i mie pacchetti di Natale c’era anche il suo Dizionario delle cose perdute, edito da Mondadori nella collana Libellule. Continue reading

Io sono il Signor Bastoncino!

LETTURE DI NATALE IN FAMIGLIA

Bastoncino

E’ stata una giornata speciale, oggi. Una giornata regalata.

Perché con la neve in caduta libera da dodici ore, la mezza tegola dello sciopero dei mezzi pubblici, pochi impegni in ufficio e un raffreddore familiare (quando ci si ammala qui lo si fa tutti insieme, non ditemi che voi no) abbiamo abdicato ufficio e scuola tutti e tre per recuperare un po’ di tempo insieme, allungando di fatto il weekend.

In questa giornata regalata ci sono state dentro tantissime cose, compreso il primo pupazzo di neve di Pietro, un pranzo a casa di amici (giusto la palazzina a fianco) e, nel tardo pomeriggio, quando la nevicata finalmente ha iniziato a diminuire, la festa alla scuola materna (dove ho distribuito un po’ di energia positiva e i miei #leaveamessage).

Ma la mattinata è iniziata riprendendo esattamente le fila della sera precedente, ovvero in compagnia del nostro amico Bastoncino. Continue reading

Storia di un Albero di Natale

LETTURE DI NATALE IN FAMIGLIA

Storia di un albero di Natale

 

Natale tempo di casa, famiglia e … storie: da leggere sotto il piumone o vicino all’albero di Natale, comunque da condividere. Se poi si tratta di una storia illustrata ancora meglio: sfogliarla insieme ai propri figli permetterà di trascorrere più piacevolmente i pomeriggi festivi e soprattutto darà modo di costruire il lessico della famiglia, quel linguaggio intimo e segreto che nasce nel cuore di ogni famiglia, basato su ricordi comuni, tradizioni continuate, piaceri nascosti nelle pieghe dolci e pigre della propria casa.

Libri illustrati, si diceva, come Storia di un albero di Natale, un bellissimo volume edito da Jaca Book che ben si presta alle letture di questo periodo dell’anno: i testi sono di Lydia Devos, prolifica autrice francese di storie per grandi e per piccini, mentre le illustrazioni sono di Arnaud Madelénat.

Continue reading

Miti di Famiglia

 

Il lessico famigliare della mia infanzia prevede alcuni temi emozionali, abitudini ricorrenti, detti e antefatti masticati e ripetuti come un mantra, nonché la celebrazione di alcuni miti. Come quello dell’arte spagnola.

C’entra il fatto che i miei genitori nell’estate del 1965 fecero il loro lungo viaggio di nozze in Spagna: un mese su è giù per la penisola iberica con la cinquecento di mio padre. Sembra che si fermarono solo quando il meccanico che sistemò la loro affaticata automobile li avvisò che a nord non avrebbero trovato pezzi di ricambio Fiat. Anche il meccanico è entrato nel mito. Continue reading