Il Senso di Febbraio

Il senso di febbraio

Febbraio è il mese più corto dell’anno, il cuore dell’inverno che smette il suo silenzio e si riempie di allegria.

E’ il mese in cui sono nata e mi capita spesso durate l’anno di dire: quanto mi manca febbraio.

Poi, quando arriva, faccio di tutto per dimenticarmene e per buttarlo via. Come questo febbraio che è volato via per più di metà e io son qui a rimpiangerlo senza afferrarlo. Continue reading

Il giorno dopo

jack_vettriano

 

Da Feltrinelli in Stazione Garibaldi, a Milano, c’è una esposizione ricchissima di segnalibri. Li realizza e commercia un’azienda di Roma che si chiama Postcart (non intendo fare pubblicità, ma solo dirvi che sono bravi, secondo me).

Ne potresti acquistare uno ogni giorno, scegliendo la frase che meglio ti rappresenta quel momento. Ecco la mia selezione di oggi, nel giorno dopo il mio compleanno: sono frasi che mi somigliano. Continue reading

Vi racconto Mario Rigoni Stern

Vi racconto Mario Rigoni Stern

Mi sono letta tre libri di Mario Rigoni Stern, la primavera scorsa.

Sono un’ex alunna che non aveva mai incrociato nel corso della sua carriera scolastica i testi dello scrittore di Asiago, il sergente maggiore dei reparti mitraglieri nel battaglione Vestone, uno dei Corpi d’armata alpini che fecero la Campagna di Russia nella Seconda Guerra Mondiale.

E dire che il Fronte orientale e le sue vicende, a partire dai racconti di famiglia e dalla lettura di Cavallo Rosso di Eugenio Corti, scrittore brianzolo scomparso nel marzo scorso, mi hanno sempre affascinata.

Non avevo ancora letto Rigoni Stern, ma mi sono rifatta con Il sergente nella neve, Storia di Tonle e Il bosco degli Urogalli.

Qui vi racconto il mio Mario Rigoni Stern: stasera il suo lo racconta Paolo Cognetti alla libreria Gogol di Milano (in Via Savona, 101, a partire dalle ore 19) nell’ambito della rassegna “Nipoti e nonni”, scrittori che raccontano altri scrittori che ritengono essere nonni putativi. Continue reading

***Metodi di Scrittura*** Kurt Vonnegut

Kurt Vonnegut 

E io mi domandai rispetto al presente,
quanto vasto fosse, quanto profondo fosse,
quanto fosse mio.

 

Nel 1999 Kurt Vonnegut ha regalato a chi vuole scrivere le sue otto regole: le ha infilate nella presentazione di una raccolta di suoi racconti,  Bagombo Snuff Box, che non è mai stata tradotta in italia. Ho trovato un video in cui le otto regole sono elencate: qui sotto ho cercato di tradurle, mentre altrove ho cercato di applicarle. Le regole si riferiscono alla creazione di un racconto breve: che ne pensate?  Continue reading

Pianissimo. Libri sulla Strada

I miei libri per Pianissimo in Schigera

 

Domani Pianissimo, il progetto per la promozione della lettura, arriva e si ferma un poco a Milano. Prima a Cascina Cuccagna, poi in Scighera, e poi ancora nei dintorni fino ai giorni di fiera, di Fa la cosa giusta.

In Scighera si terrà un reading collettivo: ho scelto questi libri da portare con me.

Continue reading

The Artists’ Colouring Book of ABCs

UN LIBRO D’ARTE PENSATO PER I BAMBINI

The Artists couloring book of abcs

 

La bellezza salverà il mondo, dice il principe Miškin in un passaggio de L’idiota di Dostoevskij. Non so se la sua previsione possa avverarsi o meno, di certo so che essere attorniati da cose belle aiuta a vivere meglio: e poi sarà l’effetto osmosi, sarà il riverbero, non lo so, ma si diventa perfino più belli quando si hanno cose belle attorno.

Ecco: il libro che ho acquistato il mese scorso, che mi sono regalato con diverso anticipo per Natale e di cui, per compensare, scrivo solo ora, è una di quelle cose belle da cui cerco di farmi illuminare.

Nel suo titolo c’è già tutto. The Artists’ Colouring Book of ABCs è un libro d’arte che vede la collaborazione di 26 artisti di fama internazionale, insieme per misurarsi in una prova che solo all’apparenza è semplice: realizzare un abbecedario da colorare, un libro bello e unico dedicato ai bambini. Continue reading

Regalare Parole, Regalare Figure

DOMANI A MILANO UNA VENDITA MOLTO SPECIALE

20 buone ragioni per regalare un libro ad un bambino

Un anno fa, nella giornata di Santa Lucia 2012, la casa editrice Topipittori pubblicava sul suo blog un articolo che ha continuato a rimbalzare, di mamma in mamma, di blog in blog, di bacheca in bacheca, fino a questo dicembre: era un post dedicato alle venti buone ragioni per regalare un libro ad un bambino.

Anche io avevo colto l’occasione per elencare le mie venti buone ragioni: ognuno di noi, del resto, può trovare le proprie.

Continue reading

Libri Liberati

LUCA RICCI E’ DI NUOVO IN LIBRERIA

Twitter con Luca Ricci

 

Nel post scriptum a questo post mi lamentavo di non riuscire a trovare nelle librerie (fisiche e on line) i libri di Luca Ricci: in particolare andavo a caccia della sua raccolta di racconti edita da Einaudi nel 2006, L’amore e altre forme d’odio.

Ora ci sono 649 copie in circolo di questo volume, collana L’Arcipelago Einaudi: la mia è arrivata (finalmente) ieri.

Continue reading

In Libreria (IV)

 LETTURE PER LE MIE MINI VACANZEIn Libreria (IV)

C’è un piccolo dettaglio che rende questi giorni a Milano meno insopportabili.

Non che Milano non mi piaccia: è il posto dove ho scelto di vivere e che mi permette in qualche modo di essere me stessa. In qualche modo, appunto. Certo è che da giugno a settembre vivere in un’area fortemente cementificata e altamente popolosa porta a progettare piani di fuga molto fantasiosi, purtroppo non sempre realizzabili.

Il dettaglio è che tra qualche giorno me ne andrò da qui per una piccola vacanza in Gallura. Quelli che ho fotografato qui sopra sono i libri che verranno con me. Continue reading

Astenersi dalla Lettura

COME SVILUPPARE IL PROPRIO IO CREATIVO: ALLENAMENTI #19

Astenersi dalla lettura

 

Elimina qualcosa di superfluo dalla tua vita.
Rompi un’abitudine.
Fai qualcosa che ti faccia sentire insicuro.

Sono tre consigli copiati da Piero Ferrucci, psicologo e psicoterapeuta, autore del bellissimo I bambini ci insegnano.

Tre consigli che ultimamente sto seguendo quasi alla lettera.

E’ forse per questo che mi ritrovo, spesso e volentieri, in un mare in tempesta, ché cambiare è necessario per sbloccarsi, nella vita come nell’arte, ma destabilizza, rende insicuri e annaspanti, se non altro per un pezzo del cammino.

E così sono arrivata ad abbattere uno dei miei tabù: avete letto bene il titolo? Continue reading