Libri Liberati

LUCA RICCI E’ DI NUOVO IN LIBRERIA

Twitter con Luca Ricci

 

Nel post scriptum a questo post mi lamentavo di non riuscire a trovare nelle librerie (fisiche e on line) i libri di Luca Ricci: in particolare andavo a caccia della sua raccolta di racconti edita da Einaudi nel 2006, L’amore e altre forme d’odio.

Ora ci sono 649 copie in circolo di questo volume, collana L’Arcipelago Einaudi: la mia è arrivata (finalmente) ieri.

Continue reading

A quale Bambino serve un Fashion Consultant?

STRANI INCONTRI AL SOCIAL FAMILY DAY

 

Il mio sabato al Social Family Day è stato intenso e molto interessante: ho partecipato a questa giornata da neofita della blogosfera, una parola che fino a poco tempo fa mi sembrava solo un brutto neologismo e che ho imparato in questi mesi a usare.

L’ho fatto con l’intenzione di capire cosa significa per molte donne avere un blog attraverso i MomTalk, bellissimi incontri aperti al contributo di tutti i presenti e dedicati ad argomenti quali l’utilizzo dei social network, il rapporto con i nativi digitali (nulla di esotico, abitano proprio nelle nostre case!), le imprese al femminile presenti sul web.

A evento concluso, ho pensato che non fosse altrettanto interessante farne qui un resoconto: perché tante blogger lo hanno già fatto, e molto meglio di come potrei farlo io. Quindi non posso che rimandarvi a una mini blobliografia in coda (a proposito di neologismi…), e intrattenervi qui su alcune mie avvincenti considerazioni sul tema: ho incontrato una fashion consultant per bambini e non ho potuto prendermela con lei. Continue reading

Chi leggerà Una mano piena di nuvole?

ARRIVA IN ITALIA IL ROMANZO DI JENNY WINGFIELD

Nuvole

 

E’ cominciato da qualche giorno il lancio per l’uscita in Italia del libro Una mano piena di nuvole di Jenny Wingfield.

Ho già ricevuto a tal proposito tre mail e diversi tweet per segnalare un contest su Facebook che riguarda la nuova uscita in Garzanti Libri. Ma perché questa strategia per promuovere un libro che sembra poter far parlare di sé anche senza concorsi di contorno?

Continue reading

Information Overload in tempi di terremoto

LESS IS MORE?

Information overload

 

E con oggi finisce gennaio: così quando decido finalmente di pensare ai propositi per l’anno nuovo mi ritrovo con un 2012 di soli 11 mesi.

Fare il bilancio di fine anno e stilare i propositi per quello nuovo sono attività che ho sempre svolto con grande cura, quest’anno sono solo in ritardo: è un’occasione per fare pulizia dei pensieri pesanti, sbarazzarmi di qualche vecchia abitudine, indirizzare il mio percorso verso dove voglio essere in futuro.

Una questione impegnativa, forse è per questo che ho rinviato tanto. Partiamo da qui, allora, dalla mia difficoltà nel prendere decisioni. Continue reading